Le cascate d’inverno

postato in: Uncategorized | 0

Che spettacolo le cascate d’inverno

Buongiorno amici,

volete sapere come sono le cascate d’inverno? Qualche giorno fa ho deciso di andare in Valbondione a vedere le cascate del Serio, tra le più alte d’Italia. Si trovano a circa un’ora di macchina da Bergamo e sono facilmente raggiungibili percorrendo il sentiero che parte dal paese (facilmente raggiungibile per chi ha una salute fisica nella media). Ricordo che da aprile a ottobre è necessario munirsi del biglietto per la sosta del proprio veicolo (qui i dettagli). Per la gita di una giornata vi consiglio di munirvi di uno zaino comodo e che sia abbastanza capiente, tipo questo della Salewa, per portare con voi tutto il necessario considerando che le temperature in questo periodo sono velocemente mutevoli. Portate sempre con voi una borraccia riempita con tè caldo o una tisana soprattutto se non siete sicuri di fermarvi in un rifugio e se non avete un kit per scaldare le pietanze.

Salgo, insieme a Luana, lungo il sentiero che passa dal piccolo ma caratteristico borgo di Maslana dove è anche possibile vedere gli stambecchi. Noi, purtroppo, qui non li vediamo essendo partiti a metà mattina, ma siamo sicuri che raggiungendo la base della cascata potremo ammirare questi bellissimi animali.

Il percorso continua

Nonostante il sole inizi a salire la temperatura è fresca e cerchiamo di raggiungere il prima possibile la zona erbosa e priva di alberi dove è possibile vedere le cascate del Serio. Qui solitamente si fermano i tanti turisti durante le famose aperture della diga per vedere la loro magnifica potenza. all’improvviso si sente un ruido sordo, simile a un’esplosione e capiamo che è il rumore creato dal ghiaccio che, insieme al sole, scoppia. Continuiamo così a camminare e attraversiamo il fiume per vedere le cascate dai loro piedi. I rumori si fanno più forti e lo spettacolo ci lascia a bocca aperta. Vediamo anche un piccolo gruppo di stambecchi composti da quattro esemplari che camminano tranquilli sull’erba ingiallita dell’inverno.

Il relax e gli stambecchi

Ci sediamo su un enorme masso per rifocillarci e prendere questo timido sole di febbraio e vediamo, sempre più vicini a noi, gli stambecchi. Consiglio di portare con sé un binocolo di qualità (vi consiglio questo) per apprezzare appieno questi momenti. Sembra che non abbiano paura dell’uomo e ci godiamo questi attimi.

Scattiamo qualche foto e torniamo verso il paese per tornare alla realtà

Disfruta tu Vida

Un gruppo di stambecchi ai piedi delle cascate
uno stambecco ci fissa
salendo il pendio per avvicinarsi alle cascate

Vuoi vedere altre foto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.